Istituto Leonino

Verbale del Consiglio di Istituto dell’11 marzo 2016

Print Friendly

Anno scolastico 2015-16

VERBALE CONSIGLIO DI ISTITUTO

Il giorno 11 del mese di Marzo  dell’anno  2016 alle ore 15,00, nella sala Maestre della sede centrale, si riunisce il Consiglio di Istituto , per trattare i seguenti ordini del giorno:

 1.Lettura e approvazione del verbale della seduta del 12 febbraio ’16

2.Regolamento di Istituto: II° parte e delibera finale

3.Viaggio di istruzione dei Licei

4.Incontro con l’ex Ministro della P.I., Luigi Berlinguer

5.Messa di Pasqua, prima delle vacanze

6.Ipotesi di settimana corta

Varie

Sono presenti tutti i membri del Consiglio.

Il Presidente del Consiglio d’Istituto, Sig. ra Troilo Stefania legge il verbale della seduta del 12 febbraio 2016. (primo punto dell’ o.d.g.). Il verbale viene approvato all’unanimità.

Si procede dunque alla discussione del secondo punto all’ o.d.g. Regolamento di Istituto: II° parte e delibera finale.

Il dirigente scolastico, prof. Giuliano Ligabue informa i presenti che il Regolamento è già stato approvato fino al punto 9 ma è necessario discutere in merito a due integrazioni apportate recentemente che ancora non sono state visionate.

Le integrazioni riguardano la regolamentazione delle visite guidate /viaggi d’istruzione e i provvedimenti e le sanzioni disciplinari. I due punti integrativi vengono ritenuti necessari e pertinenti al Regolamento e pertanto se ne approva l’inserimento nel testo.

Il Presidente legge i punti del regolamento d’Istituto n° 10, 11,12,13,14,15

Rispetto al punto n° 15: Prevenzione e sicurezza, la sig.ra Paola Feliciotti che ricopre, presso l’Istituto Leonino, l’incarico di Responsabile della Sicurezza, sottolinea la necessità di organizzare due prove di evacuazione/emergenza, entro l’anno 2016. Nel punto, oggetto della discussione, è inoltre necessario sostituire la dicitura “il responsabile della sicurezza” con “le figure incaricate”.

Si procede dunque alla votazione dei punti letti per alzata di mano. I punti vengono approvati all’unanimità.

 Terzo punto all’ o.d.g: Viaggio di istruzione dei Licei: Il professor Testa, in qualità di membro della commissione visite guidate /viaggi d’istruzione, informa i presenti che, nel rispetto della normativa vigente in materia di viaggi d’istruzione, il Consiglio di Classe del 3° Liceo,  su proposta condivisa degli insegnanti, sentito il parere positivo dei rappresentanti dei genitori, verificata la disponibilità dei docenti ad accompagnare gli alunni fuori dal territorio nazionale per più di un giorno, ha approvato l’organizzazione di un viaggio d’istruzione in Francia (Provenza) da svolgersi durante il mese di aprile.

La commissione ha contattato 15 agenzie del territorio, chiedendo un preventivo di spesa.

Quattro agenzie hanno inviato alla scuola la propria offerta.

Si procede all’apertura della quattro buste contenenti le offerte.

Il Prof. Testa legge ai presenti le proposte relative alle agenzie “I viaggi di Dany”, I viaggi del Drago”, “Let’s travel” e “Giò tour”

Vengono esaminati i preventivi inviati dalle agenzie di viaggio. Dopo l’esame comparativo la scelta cade sulla agenzia “I viaggi di Dany” (offerta economicamente più vantaggiosa rispetto al rapporto prezzo/qualità/quantità dei servizi). con la condizione di avere chiarimenti ed ulteriori informazioni sul trattamento relativo al trasferimento della comitiva per e da Avignone.

Si allega al presente verbale la documentazione inviata dalle agenzie oggetto dell’analisi comparativa.

 Quarto punto all’ o.d.g:Incontro con l’ex Ministro della P.I. Luigi Berlinguer :Il Dirigente scolastico informa i presenti che lunedì 21 marzo, nell’aula “A. M. Moretti” dell’Istituto Leonino insegnanti, alunni e genitori avranno l’opportunità di incontrare Luigi Berlinguer, ascoltarlo, discutere con lui della qualità della scuola e del suo compito di raggiungere tutti e di far crescere ciascuno.

L’ ex Ministro della Pubblica Istruzione è stato infatti ispiratore e firmatario della Legge n.62 del 2000, con cui venivano istituite le scuole Paritarie di ogni ordine e grado.

Sarà dunque, quella del 21 marzo un’occasione per riflettere in merito alla scuola italiana nelle sue criticità ma anche nelle sue eccellenze avendo l’opportunità di ascoltare preziosi suggerimenti per rinnovare il nostro “sistema educativo di istruzione e formazione” .

Quinto punto all’ o.d.g: Messa di Pasqua, prima delle vacanze: Il dirigente scolastico riferisce che mercoledì 23 marzo, in prossimità delle vacanze pasquali, è in programma una celebrazione eucaristica a cui tutti sono invitati, famigliari compresi. La celebrazione, presso la vicina chiesa parrocchiale di S. Antonio, sarà presieduta dal nostro vescovo, padre Giuseppe Piemontese. Terminata la messa, le singole classi con il/la docente torneranno a scuola e, nel cortile  (in caso di cattivo tempo in palestra) parteciperanno ad una festa di auguri aperta anche ai familiari. Alle ore 12.00 si concluderà la mattinata  e i familiari stessi  potranno, come sempre, riaccompagnare i figli a casa.

Per l’allestimento del momento conviviale, verrà distribuito alle insegnanti prevalenti della scuola primaria e ai coordinatori di classe della scuola media una lista delle vivande necessarie per la preparazione del buffet. L’allestimento e l’organizzazione di questo momento conviviale è affidato ai rappresentanti dei genitori delle singole classi. Per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e il nido, il Preside comunica che il servizio, sia nella sede centrale, sia in quelle periferiche, dovrà essere comunque garantito ai genitori, dunque la partecipazione all’evento da parte delle educatrici, sarà subordinata ad un’adeguata organizzazione del personale impegnato nei servizi, al fine di non creare disagi al normale svolgimento delle attività.

 Sesto punto all’ o.d.g: Ipotesi settimana corta: Il Dirigente scolastico informa i presenti che alcuni genitori hanno richiesto la possibilità di attivare nel nostro Istituto “la settimana corta” ovvero una modifica dell’orario scolastico con la quale si intende riordinare il monte ore settimanale della didattica distribuendolo su un periodo di cinque giorni (dal Lunedì al Venerdì) anziché i consueti 6 (dal Lunedì al Sabato).

I membri del consiglio di Istituto espongono le loro personali considerazioni in merito a tale o.d.g.

L’ipotesi infatti presenta alcune motivazioni favorevoli ed alcune criticità.

Il monte ore totale rimarrebbe invariato mentre diminuirebbe notevolmente il numero totale di giorni di frequenza scolastica.

Con la settimana corta la giornata del Sabato risulterebbe essere un giorno festivo per quanto riguarda gli studenti che, di conseguenza potrebbero utilizzarlo per altre attività e per l’organizzazione dello studio, inoltre con l’attuazione della settimana corta e la redistribuzione del monte ore, anche in orario pomeridiano, la scuola risulterà aperta e vissuta in orario continuato.

L’Orario scolastico pomeridiano tuttavia influirebbe in modo negativo sulle capacità d’apprendimento degli studenti che, dopo 6 ore di scuola non riuscirebbero più ad avere un adeguato livello di concentrazione. Svolgere un programma su un arco settimanale di sei giorni inoltre è certamente più proficuo (anche a parità di unità’ orarie) che non farlo su un arco di cinque giorni.

Il Dirigente scolastico ritiene comunque che la settimana corta, come concetto in sé, è sicuramente interessante ma appare prematura e parziale l’ipotesi di proposta ventilata, in considerazione sia delle problematiche sopra riportate, sia in merito all’ iter decisionale e procedurale che precede all’adozione vera e propria del modello della settimana corta. In ordine a questo punto bisogna ricordare che gli attori coinvolti nei processi decisionali della scuola sono gli organi collegiali, il dirigente scolastico, il personale e le famiglie.

Così, nell’ipotesi di dover decidere sull’eventuale adozione della settimana corta, ogni componente, nei limiti delle competenze proprie che le sono assegnate, potrà e dovrà esprimere contrarietà e riserve.

Allegati

Si allegano al verbale i seguenti documenti:

– proposte relative alle agenzie “I viaggi di Dany”, I viaggi del Drago”, “Let’s travel” e “Giò tour”

Alle ore 17.00, terminata la trattazione degli argomenti posti all’o.d.g., il Presidente dichiara sciolta la seduta.

Il Presidente Stefania Troilo

Il verbalizzante Fabrizio Zappelli